Cosa aspettarsi dalla radioterapia per il trattamento del cancro

La radioterapia viene utilizzata per uccidere le cellule tumorali attraverso le radiazioni. Può essere utilizzato nelle prime fasi o nelle fasi successive dopo la diffusione in varie parti del corpo. I medici, dopo un esame approfondito, ti consiglieranno il migliore.

Le procedure variano da persona a persona e diversi tipi di cancro. Potrebbero essere necessarie diverse sessioni di terapia per farlo. Puoi leggere di più qui per conoscere il processo di trattamento e i suoi effetti. Non puoi prevedere gli effetti della radioterapia, ma puoi aspettarti alcune cose dal trattamento, che sono:

Obiettivi della radioterapia

I trattamenti radioterapici vengono generalmente somministrati per cinque giorni alla settimana da sei a sette settimane. Può essere usato per curare il cancro, rendere più efficaci altri trattamenti come la chemioterapia, impedire la ricomparsa del cancro, curare il cancro se è tornato e alleviare i sintomi se la cura è impossibile.

Tipi di radioterapia

Esistono due forme di radioterapia: radioterapia a fasci esterni e radioterapia a fasci interni. La radioterapia a fasci esterni prevede una macchina speciale che emette un raggio in un’area bersaglio. Può anche colpire in profondità all’interno del corpo. La radioterapia interna prevede impianti o introduce una sostanza radioattiva nel corpo.

La fonte di radiazioni in questa procedura è posta all’interno del corpo vicino alle cellule tumorali. Può anche comportare il bere o l’iniezione di liquidi radioattivi nel corpo. Gli scienziati hanno cercato di sviluppare tecniche di trattamento in modo da poter ottenere risultati efficaci con il minimo rischio per la salute. Puoi leggere di più qui per ottenere informazioni dettagliate sui vari tipi di radioterapia e su come vengono somministrati.

Leggi anche  La fecondazione in vitro e la ICSI: cosa accade in laboratorio

Come viene eseguita la radioterapia

Le radiazioni rompono il DNA delle cellule tumorali per interromperne la crescita e la funzione. Questo previene e rallenta la velocità delle cellule cancerose nel corpo. Il primo appuntamento non includerà alcuna terapia vera e propria, ma una TAC per aiutare a mappare e localizzare le aree di trattamento e pianificare la radioterapia.

Dopodiché, il medico deciderà il giusto tipo di dosaggio e radiazioni. È possibile sottoporsi a radioterapia prima dell’intervento chirurgico per ridurre le dimensioni del tumore in crescita o dopo l’intervento chirurgico per rimuovere le restanti cellule tumorali presenti nel corpo.

Effetti collaterali

Il tipo di trattamento che ricevi, la posizione del tuo cancro e la tua salute determinano gli effetti collaterali della radioterapia. Le radiazioni possono danneggiare le cellule sane insieme alle cellule cancerose. Gli effetti collaterali possono essere a breve e lungo termine e possono includere affaticamento, nausea, vomito, caduta dei capelli, diarrea, ecc.

Gli effetti collaterali a lungo termine possono includere problemi cardiaci o polmonari, problemi alla tiroide, cambiamenti ormonali, ecc. Le radiazioni interne potrebbero darti dolore o tenerezza, oppure potresti provare affaticamento.

La radiazione del raggio esterno potrebbe darti alcuni cambiamenti nella pelle e affaticamento. Nella maggior parte dei casi, i pazienti non affrontano alcun effetto collaterale nelle fasi iniziali del trattamento. Gli effetti collaterali possono manifestarsi dopo diversi trattamenti.

È abbastanza normale preoccuparsi o essere sopraffatti quando si pensa di sottoporsi a radioterapia. La radioterapia è il trattamento più efficace per il cancro dopo l’intervento chirurgico. Sarai assistito da un team medico qualificato e da professionisti sanitari per offrirti la migliore esperienza possibile. Infine, è necessario seguire particolari accorgimenti anche a casa quando ci si sottopone al trattamento.

Leggi anche  La fecondazione in vitro e la ICSI: cosa accade in laboratorio