Come un ambiente domestico sano aiuta il benessere

ambiente-domestico-sano-aiuta-benessere

Molti di noi conoscono bene gli effetti della dieta e dell’esercizio fisico sul benessere, ma il nostro ambiente fisico è meno discusso.

Tuttavia, la Marmot Review (2010) ha rilevato una chiara correlazione tra standard di vita e salute; ha rivelato che (escludendo quelle con disabilità a lungo termine), l’aspettativa di vita per le comunità più povere era di diciassette anni inferiore a quella dei più ricchi.

Le comunità più povere hanno anche sperimentato i tassi più alti di obesità infantile e fumo, mentre praticavano meno attività fisica e lottavano per soddisfare le raccomandazioni di cinque giorni su frutta e verdura.

In questo articolo, esamineremo alcuni fattori ambientali che contribuiscono allo scarso benessere ed esamineremo i semplici cambiamenti che possiamo apportare per superarli.

Abitazione

L’alloggio è uno dei fattori più importanti per una buona salute e benessere. Tuttavia, secondo The Health Foundation (2017), ben 1 casa su 5 nel Regno Unito non soddisfa gli standard di vita di base richiesti.

I problemi possono svilupparsi da fattori come i materiali utilizzati per costruire l’edificio, insieme ad altre influenze.

Ad esempio, la muffa può accumularsi in una casa a causa dell’umidità e della scarsa ventilazione. Ciò può portare i bambini a sviluppare condizioni a lungo termine come asma e allergie, mentre 1 cancro ai polmoni su 10 è causato da livelli elevati di radon in casa.

L’alloggio può anche avere un impatto significativo sulla salute mentale; nel 2015, ben il 32% dei senzatetto ha segnalato un problema di salute mentale e le persone senza un indirizzo fisso avevano una probabilità dieci volte maggiore di sperimentare un episodio depressivo rispetto alla popolazione generale.

Tra le persone che hanno un indirizzo fisso, coloro che vivono in alloggi sociali (al contrario di alloggi privati) hanno una probabilità e mezzo più alta di soffrire di problemi di salute mentale e quattro volte più probabilità di affermare che il loro alloggio ha influito sulla loro salute.

E l’impatto dei problemi abitativi sulla popolazione generale è prevalente; secondo uno studio di ComRes, ben 1 adulto inglese su 5 ha affermato che l’alloggio ha avuto un impatto sulla propria salute negli ultimi 5 anni.

Qualità dell’aria

L’inquinamento atmosferico è un importante fattore di rischio per una serie di condizioni tra cui asma, cancro ai polmoni, ipertrofia ventricolare, morbo di Alzheimer e Parkinson, autismo, retinopatia e basso peso alla nascita.

La qualità dell’aria tende ad essere più scarsa intorno alle aree più densamente popolate. Come per la qualità dell’acqua, ciò può significare che alcuni gruppi sono influenzati negativamente dal vivere in condizioni di affollamento.

Questo può essere combattuto introducendo più parchi e “spazi verdi” nei centri urbani; ma il gruppo di esperti sulla qualità dell’aria ha affermato che:

“Nel complesso, la vegetazione e gli alberi sono considerati benefici per la qualità dell’aria, ma non rappresentano una soluzione ai problemi di qualità dell’aria su scala urbana”.

Leggi anche  Secchezza vaginale come effetto collaterale del cancro al seno

In quanto tale, come società dovremmo continuare a fare campagne per spazi più verdi nelle nostre città, ma anche considerare altri mezzi per ridurre l’inquinamento atmosferico, come più trasporti pubblici, meno uso di combustibili fossili e incoraggiare andare al lavoro in bicicletta oa piedi, ecc., invece dell’utilizzo di veicoli personali.

Come creare un ambiente domestico sano

Anche se non sempre abbiamo la possibilità di scegliere dove vivere a causa di circostanze sociali o economiche, ci sono alcuni modi in cui possiamo ridurre l’impatto sulla nostra salute.

  • Testa la tua acqua – Se sei preoccupato per la qualità dell’acqua nella tua zona, puoi verificarla con un kit di test della qualità dell’acqua domestica.
  • Investi in un filtro per l’acqua (di buona qualità): sono disponibili numerosi filtri per l’acqua, ma la maggior parte dei filtri per l’acqua in generale rimuoverà solo alcuni contaminanti.
  • Fai giardinaggio! Uno studio della NASA nel 1989 ha scoperto che un certo numero di piante d’appartamento hanno la capacità di purificare l’aria in casa, riducendo l’impatto di sostanze chimiche come formaldeide, benzene e triclorotirene. Queste piante includono piante di ragno, piante di serpente, gigli della pace, edera del diavolo e fiore di fenicottero, tra gli altri.
  • Purificatori d’aria – La maggior parte dei purificatori d’aria rimuove particelle come la polvere dall’atmosfera, rendendoli utili in caso di asma o allergie. Tuttavia, molti non rimuovono i gas nocivi come i COV (composti organici volatili) o il Radon. Se sei preoccupato per uno di questi gas, un’alternativa per neutralizzarli sarebbe un filtro dell’aria a carbone. Tuttavia, sono piuttosto costosi, quindi controlla i tuoi livelli di radon prima di investire in uno.
  • Deumidificatori d’aria – Se hai un problema con la muffa in casa, puoi anche scegliere di provare un deumidificatore d’aria. Questi possono essere utili in caso di asma e/o allergie a determinate spore di muffa. Puoi anche acquistare purificatori e deumidificatori all-in-one.
  • Gli spray detergenti chimici possono avere effetti negativi. Ci sono prove che possono scatenare e persino causare problemi respiratori, irritare gli occhi o la gola, causare mal di testa e persino tumori. Potresti voler sostituire i tuoi soliti prodotti per la pulizia con alternative ecologiche o crearne uno tuo.
  • Autocostruzione: se è un’opzione, costruire la tua casa invece di acquistarla può farti risparmiare denaro e permetterti di creare qualcosa che si adatta perfettamente alle tue esigenze.
    Il nostro ambiente è una parte centrale del nostro benessere, quindi è fondamentale rendere le nostre case i luoghi più sani possibile. Ma non si tratta solo di noi.

Per la nostra salute e per la salute delle nostre famiglie, dobbiamo mantenere le nostre case al sicuro, ma anche essere coinvolti in questioni sociali e ambientali per garantire il mantenimento di un buon tenore di vita in tutte le nostre comunità.