Il suo nome latino è Cimex Lectularius, sono piatte e di colore rosso-marrone (ruggine), sono ovali e sono lunghi fino a 4-5 mm. cimice dei letti La loro forma particolare li aiuta a nascondersi meglio in posti insoliti.

Le femmine possono depositare da 1 a 5 uova al giorno e possono avere dalle 200 alle 500 uova in tutta la vita. In un ambiente adeguato e con adeguate provviste di cibo possono vivere per più di 300 giorni.

In condizioni di freddo possono sopravvivere fino ad un anno senza un pasto. Sono molto più attive la notte quando la persona dorme.
Si nascondono in fessure e crepe, tra cui le giunture del materasso, lenzuola, mobili, dietro al battiscopa, prese elettriche e cornici. Molto spesso di trovano in hotel, dove possono viaggiare da una stanza all’altra, infilarsi nel bagaglio dei visitatori o in altri oggetti personali come borse e valigette.
Le cimici dei letti sono insetti ematofagi, i quali preferiscono nutrirsi di sangue umano, ma possono attaccare, in caso di bisogno, altri mammiferi od uccelli. cimici dei letti
Le cimici dei letti sono soliti annidarsi nelle strutture dei letti, nelle cuciture dei materassi o dietro i battiscopa. In generale ogni fessura o intercapedine, che sia il più vicino possibile a posizioni scelte dagli esseri umani per dormire o comunque per sostare a lungo, e che offrano il giusto riparo e protezione.

In condizioni di scarsa luminosità, le cimici dei letti abbandonano i loro nascondigli e si dirigono assai rapidamente verso la vittima, guidate dal calore corporeo e dalle emissioni di anidride carbonica.
Una volta raggiuntala, le cimici dei letti perforano un punto di pelle esposta, si saziano di sangue e ritornano al riparo, che non necessariamente è quello originale di partenza, ma può esser rappresentato, ad esempio, dai bagagli o dagli abiti della vittima stessa, favorendo la diffusione del contagio.

Cimici dei letti : cosa fare in caso di infestazione

  • Evitare, per quanto possibile, di farsi prendere dal panico e dalla paura
  • Intervenire immediatamente senza adeguate conoscenze potrebbe aumentare il problema
  • Evitare azioni “fai da te” che possono solo allargare il raggio dell’infestazione
  • Evitare ogni genere d’insetticida
  • Non spostare arredi, vestiti, tende, etc. dall’ambiente infestato (rischiereste di spargere insetti ovunque favorendo il proliferare della colonia)
  • Non gettare nulla di ciò che è presente nel locale colonizzato
  • Non andare a dormire in altre stanze (comprendiamo il disagio ma porterebbe la colonia a spargersi in altri locali per trovare il cibo che non è più presente nella stanza)
  • Affidarsi ad una azienda specializzata in disinfestazione cimici dei letti . Contattaci subito.