Home

tritaghiaccio

Tritaghiaccio: tutto ciò che devi sapere

Cosa devi tener presente quando ne acquisti uno

Il tritaghiaccio è uno strumento importante sia in un bar sia a casa, ed è in particolare opportuno e conveniente quando si tratta di intrattenere gli ospiti. I dispositivi che tritano il ghiaccio sono disponibili in varietà di forme e dimensioni diverse. Si va dal tritaghiaccio manuale a quello automatico e possono essere progettati con un look retrò oppure moderno.

La macchina per granite può essere usata anche per ottenere del solo ghiaccio tritato da utilizzare nella ristorazione ad esempio.

Il ghiaccio tritato, o scheggiato, a seconda dell’utensile che userete, può essere utilizzato in diversi modi:

  • granita alla frutta: (la classica grattachecca romana) da completare con sciroppo di frutta e da decorare con una fetta d’agrume sul bordo
  • granita al caffè
  • cocktail ghiacciati
  • come base per piatti di pesce crudo

La maggior parte dei dispositivi sono venduti con una paletta del ghiaccio e un apposito contenitore per recuperare il ghiaccio tritato. Alcuni hanno anche delle ventose per tenere gli apparecchi ben saldi sul piano di lavoro.

Alcune persone, come ad esempio coloro che possiedono o gestiscono un bar, acquistano un tritaghiaccio per motivi professionali. Altri né acquistano uno perché intrattengono spesso ospiti in casa. Quale che sia lo scopo ultimo, il tritaghiaccio viene spesso utilizzato per tritare il ghiaccio in tumuli, al fine di essere utilizzato in cocktail e altre bevande, come il Martini. Il ghiaccio tritato in una bevanda analcolica può anche essere un trattamento rinfrescante. Commercialmente, può essere usato per fare un letto di ghiaccio per raffreddare frutta e insalate, come quelli che si trovano comunemente in ristorante o un display di alimenti per i servizi di catering.

Tritaghiaccio professionale?

I tritaghiaccio vengono commercializzati in tipi e forme diverse, per poterli inserire nel contesto in cui desideriamo adoperarlo e potersi avvicinare a gusti ed esigenze personali, sia lavorative che di svago.

Prima di scegliere un tritaghiaccio, è importante per i consumatori prendere in considerazione la quantità di ghiaccio di cui avranno bisogno in un determinati momenti e la frequenza con cui ne avranno bisogno. Alcuni tritaghiaccio possono produrre fino a un litro (circa 1 litro) di ghiaccio in soli due minuti, o fino a 50 libbre (circa 22.68 chilogrammi) di ghiaccio in un’ora. La maggior parte degli utenti domestici non hanno bisogno di una tale quantità di ghiccio triturato.

Elettrico o manuale?

Il tritaghiaccio elettrico è il tipo più comune nelle case, anche se a volte si possono trovare anche i tritaghiaccio a mano, ma meno frequentemente perchè relativamente faticosi da usare, specialmente in occasione di un party, o nel caso ci siano molte persone comunque.

Il tritaghiaccio elettrico è completamente automatico e può tritare il ghiaccio in forme e dimensioni uniformi. Sono disponibili anche tritaghiaccio che fungono anche da cocktail shaker e, di conseguenza, sono in grado di fare il ghiaccio così piccolo da sembrare sabbia.

Tipologie di macchina tritaghiaccio

Distinguiamo prima di tutto fra due macro tiplogie:

  • Domestici
    costi medi e dimensioni limitate, per poter essere usati in ambito domestico e facilmente riposti quando non servono
  • Professionali
    di dimensioni maggiori, a volte grandi come un piccolo armadio, sono in grado di sopportare grosse moli di lavoro e di sostenere il peso che ne deriva, oltre che garantire una sicurezza in termini di stabilità e durata.

Le macchine professionali sono ormai unicamente elettriche: l’attivazione è semplicissima. Si inserisce il cavo di alimentazione nella presa e si inizia immediatamente a produrre ghiaccio tritato.

Diverso il discorso per i trita ghiaccio di uso domestico, che si possono suddividere nelle seguenti tipologie:

  • Tritaghiaccio Elettrico per uso domestico: funziona nel medesimo modo di quello professionale ma ha dimensioni e capacità di carico di lavoro ridotte. Ideale per realizzare il ghiaccio sufficiente per delle granite o cocktail in famiglia e con gli amici.
  • Tritaghiaccio manuale: come deducibile da nome stesso, per utilizzarlo si deve agire manualmente. Soluzione rapida e di poco ingombro, ma poco pratica se si devono fare più di due o tre granite. Particolarmente indicata e ottimale per chi ama sorseggiare alcolici con una piacevole granita di ghiaccio al posto dei soliti cubetti, oppure per adagiare pietanze fredde come si usa fare nei ristiranti
  • Tritaghiaccio semi-manuale, invece, pur essendo a funzionamento manuale, può essere utilizzato con comodità e poca fatica grazie al collegamento elettrico: per ottenere ghiaccio triturato, infatti, è sufficiente inserire i cubetti al suo interno e azionare l’apposita leva.

Componenti e installazione

Le macchine sono normalmente fornite di alcuni componenti standard (tranne quelli manuali):

  • Un coperchio: nei tritaghiaccio semi-manuali assolve la doppia funzione di coperchio e utensile per premere il ghiaccio;
  • Una base: per i tritaghiaccio semi-manuale e professionali corrisponde al corpo del tritaghiaccio;
  • Un contenitore: alloggiamento dei cubetti di ghiaccio e ingredienti;
  • Un tappo di ispezione e un’asta di sicurezza: solitamente forniti con i tritaghiaccio elettrici per uso domestico;
  • Un sensore magnetico (tritaghiaccio elettrici): per indicare il livello del ghiaccio da non superare al suo interno;
  • Una bocchetta di scarico o cassetto: indispensabile in tutti quelli elettrici e normalmente proporzionata alla quantità di ghiaccio tritato massimo che può produrre l’apparecchio;
  • Un involucro esterno: il contenitore esterno tipico dei grandi tritaghiaccio professionali;
  • Diverse spie luminose: accesione, produzione, esaurimento etc.;
  • Una leva (solo nei tritaghiaccio semi-manuali);
  • Le lame che tritano il ghiaccio.

Quelle appena descritte sono le caratteristiche comuni alla maggioranza dei tritaghiaccio in commercio. Come la maggior parte degli elettrodomestici, esistono funzionalità e accessori specifici che ampliano le possibilità di utilizzo, specifici di ogni modello.

Una corretta installazione di una macchina tritaghiaccio prevede le stesse accortezze che si devono mettere in atto quando si trattano elettrodomestici elettrici:

  • Installare il trita ghiaccio in un luogo asciutto e riparato
  • Lontano da fonti di calore
  • Lontano da sostanze infiammabili, fiamme e getti d’acqua
  • Installare il tritaghiaccio su una superficie stabile, per non essere incidentalmente urtato e per non rovesciare a terra il ghiaccio
  • Assicurarsi che la macchina abbia l’interruttore su off, prima di inserire la presa di alimentazione
  • Assicurarsi che sia inserito il coperchio.
  • Assicurarsi che il cavo di alimentazione sia ben disteso e lontano da fonti di calore, acqua o olio.

Tritatutto

Nella stessa categoria si trovano in commercio modelli di tritautto che possono essere utilizzati anche come tritaghiaccio.

Pulizia e manutenzione delle macchine tritaghiaccio

Pulire e manutenere regolarmente la macchina tritaghiaccio è importante non solo per la durata della macchina stessa ma, soprattutto, per fare in modo che le binite preparate siano sane e prive di impurità. Libretto delle istruzioni alla mano è bene eseguire la pulizia della macchina ogni volta che viene utilizzata.

  • Regola generale per le macchine elettriche e semi-manuali è non lavare la base (corpo macchina) con acqua ma pulirli con un panno umido sulle superfici esterne. Potrete invece pulire in acqua tutto ciò che può essere smontato, come il cassettino, le lame, e tutti gli accessori in genere.
  • Come detto, prima di pulire la macchina elettrica o semi-manuale è importante assicurarsi che la spina sia disinserita.
  • La manutenzione è importante. Si deve prestare attenzione al suo funzionamento. Qualora si rilevino guasti, rumori strani o odori diversi dal solito, o di gomma bruciata, si deve immediatamente spegnere la macchina e recarsi al centro assistenza. Le macchine tritaghiaccio devono essere controllate da un tecnico esperto e specializzato, soprattutto in seguito a urti violenti e cadute, anche quando la struttura esterna dell’elettrodomestico risulta integra.
  • Può accadere che, per usi intensi, l’apparecchio si spenga automaticamente oppure non si accenda. Si tratta di un accorgimento utile ad evitare rischi da surriscaldamento e, soprattutto, incendi causati dall’elettrodomestico. Una volta ristabiliti i normali valori di temperatura riprenderà a funzionare regolarmente.

Quando si utilizza l’apparecchio, si devono utilizzare cubetti di ghiaccio standard

Se vuoi valutare anche una macchina per il ghiaccio visita il nostro sito dedicato